HOME
EDIZIONE 2014
INFO E BIGLIETTI
NEWS
IL FESTIVAL
AREA STAMPA
GALLERY
ARCHIVIO
SOSTIENICI
ITA • ENG
PROGRAMMA

CALENDARIO

OPERA

DANZA

MUSICA

TEATRO

ARTE

EVENTI
Tutti i giorni del Festival su
"La Repubblica TV"
Guarda tutti i video
EDIZIONE 2014MUSICAKING SIZE

KING SIZE

Variazioni enarmoniche


Una Liederabend di Tora Augestad, Duri Bischoff, Bendix Dethleffsen, Michael von der Heide, Christoph Marthaler, Sarah Schittek, Malte Ubenauf e Nikola Weisse

con Tora Augestad, Bendix Dethleffsen, Michael von der Heide, Nikola Weisse

regia Christoph Marthaler
direzione musicale Bendix Dethleffsen
scenografia Duri Bischoff
costumi Sarah Schittek
luci HeidVoegelinLights
drammaturgia Malte Ubenauf

produzione Theater Basel, Svizzera

spettacolo in lingua tedesca e inglese con sottotitoli in italiano a cura di Prescott Studio, Firenze

si ringrazia la ditta Angelo Fabbrini Pianoforti - Pescara per la preziosa collaborazione


musica e canzoni

Francis Lai Bilitis
Johann Jakob Wachsmann Wachet auf es krhte der Hahn
Johann G. Ebeling Die gldne Sonne
The Kinks I go to sleep
Robert Schumann Seit ich ihn gesehen
Érik Satie Le Chapelier
Suzy Solidor Ouvre
Richard Wagner Tristan und Isolde
The Jackson Five I’ll be there
Boby Lapointe Mélie Mélodie
W.A. Mozart Le nozze di Figaro
Stephen Sondheim You could drive a person crazy
Geschwister Schmid bre Gotthard flget Brme
Robert Schumann Stille Liebe
Robert Schumann Dein Angesicht
Robert Schumann Des Sennen Abschied
Hans Hammerschmid Titelmelodie Schwarzwaldklinik
Karel Svoboda Biene Maja
Mnchener Freiheit Solang man Trume noch leben kann
Ludwig v. Beethoven Andante per pianoforte
Michel Polnareff Tout pour ma chérie
Schweizer Abbigsternli
John Dowland Come heavy sleep
Carola Fangad av en stormvind
Al Jolson Sonny Boy
Robert Schumann Abendlied
Gustav Mahler Adagietto aus Symphonie Nr. 5
Ludwig v. Beethoven Die Wut ber den verlorenen Groschen
Alban Berg Dem Schmerz sein Recht
Volkslied Es waren zwei Knigskinder



In King Size Marthaler si è davvero espresso al suo meglio: in una stanza d’albergo una coppia sta cercando di dormire mentre scopre che i propri sogni e il proprio letto sono entrambi troppo grandi Lo spettacolo unisce le note di Schumann e Dowland, Wagner e Mozart alla musica di The Kinks e dei Jackson Five.

Per "enarmonia" s’intende una tecnica di composizione musicale che permette di scrivere uno stesso suono alla stessa altezza in due modi diversi e quindi aventi due funzioni differenti, così come accade per il sol diesis e il la bemolle. La maggior parte dei compositori degli ultimi due secoli hanno fatto un largo uso di questa tecnica, molto probabilmente per una ragione semplice: essa rende perfettamente l’idea dell’evoluzione e della metamorfosi. E cosa c’è di più vicino alla vita di questi concetti? Ogni rapporto umano non consiste forse in un legame enarmonico di qualche tipo? Ogni matrimonio, ogni amore segreto, ogni bacio?
E poiché è un fatto tanto ovvio quanto misterioso, Christoph Marthaler e il suo ensemble si cimentano in una sorta di microchirurgia sul cervello, penetrano quel luogo oscuro nel quale, nel cuore della notte e nel sonno più profondo, i processi "enarmonici" trovano la loro forza.
Il luogo del nostro riposo notturno è in perfetto ordine, splendidamente ideato nei colori più delicati, e al suo centro troneggia l’oggetto dei nostri desideri: un letto king-size! Qui, dove la suprema intimità dell’unione amorosa si fonde con l’assenza totale del sonno, siamo testimoni delle trasformazioni umane nella loro forma più intensa e più crudele.
E poiché è sempre necessario essere in tre per seguire le variazioni enarmoniche di fedeltà, devozione, gioia e felicità, i cantanti/attori Tora Augestad e Michael von der Heide sono accompagnati dal misterioso Mr. Dethleffsen - nel senso più vero della parola Ma chi è l’altra persona nella stanza, quella signora di una certa età? Li sta forse spiando? La sua vera identità rimarrà un segreto


CHRISTOPH MARTHALER
Nato ad Erlenbach, vicino Zurigo, Christoph Marthaler, negli anni ’70 e ’80, lavora come musicista presso diversi fra i più importanti teatri in Svizzera, Germania e Austria. Dal 1988 al 1993 collabora in pianta stabile per il Theater Basel, dove inizia la sua carriera di regista, sviluppando il suo personalissimo "stile Marthaler", un genere completamente nuovo di teatro musicale. Dirige, fra gli altri: Ankunft Badischer Bahnhof (1988), Stgli uf, Stgli ab, juhee! (1990), Prohelvetia (1993). Con la produzione Murx den Europer! Murx ihn! Murx ihn! Murx ihn! Murx ihn ab! la sua nuova forma di teatro e di linguaggio teatrale diviene famosa negli ambienti teatrali tedeschi e poi in tutta Europa. Fanno seguito le produzioni del Volksbuehne Berlin e della Schauspielhaus Hamburg, fra cui Goethes Faust - Wurzel 1+2. Per la sua nuova, leggendaria interpretazione de La Vie parisienne, Sylvain Cambreling sviluppa una nuova orchestrazione con la Klangforum Wien. Da allora in avanti Marthaler e Cambreling collaboreranno assiduamente.
Dal 2000 al 2004 Christoph Marthaler è direttore artistico dello Zuerich Schauspielhaus; in questo periodo lo Schauspielhaus viene eletto due volte "Theater des Jahres" ("Teatro dell’anno", la massima onoreficenza del mondo teatrale tedesco). Lavora per la Zuercher Festspiele in occasione della premiere mondiale di Invocation, un’opera con testi di Marguerite Duras e musica di Beat Furrer; collabora inoltre con Meg Stuart e Stefan Pucher per Das goldene Zeitalter, e continua a dirigere per il Volksbuehne Berlin, la Wiener Festwochen, l’Opéra Nationale de Paris e l’Opéra Bastille, il Salzburger Festspiele, il Theater Basel, l’Oper Zuerich, il Teatro Real Madrid e molti altri. I suoi progetti Das Theater mit dem Waldhaus e Riesenbutzbach. Eine Dauerkolonie sono stati presentati al rinomato Berliner Theatertreffen. Nel 2010 è artiste associé al Festival D’Avignon e dirige Papperlapapp. Le sue produzioni sono richieste nei festival di tutto il mondo.

TORA AUGESTAD mezzo-soprano
Nata a Bergen nel 1979, la cantante e attrice Tora Augestad studia musica classica e canto jazz a Oslo e a Stoccolma, dedicandosi principalmente al repertorio del 20 e del 21 secolo. Durante i suoi studi a Berlino e a Monaco consolida il suo interesse per la musica tedesca, prima di diplomarsi in canto da cabaret presso l’Accademia di Musica Norvegese di Oslo. È regolarmente ospite nei teatri dell’opera, nelle sale concerti e nei teatri norvegesi ed europei, al fianco di musicisti quali quelli della Bergen Philarmonic Orchestra, dell’Ensemble Modern, della Oslo Sinfonietta, dell’Ensemble Contrechamps e del Klangforum Wien.
Nel 2010 lavora per la prima volta con il regista svizzero Christoph Marthaler, nell’opera di teatro musicale Wstenbuch di Beat Furrer (Klangforum Wien); da allora la presenza di Marthaler sarà una costante nella sua vita artistica.
La sua versatilità ha ispirato compositori, registi teatrali e direttori d’orchestra. In ogni suo lavoro e nella collaborazione con i diversi ensemble Tora Augestad è sempre alla ricerca di nuove sfide creative e di stimolanti scambi artistici.

BENDIX DETHLEFFSEN
Nato a Flensburg, Bendix Dethleffsen ha studiato direzione musicale alla Musikhochschule di Colonia. Ha lavorato come assistente di Ingo Metzmacher alla Hamburgische Staatsoper dirigendo diverse produzioni dello Junges Forum Musiktheater. Dal 2001 al 2006 è stato Kapellmeister (maestro direttore) dell’Opera di Aalto ad Essen e dal 2007 al 2009 dello Staatstheater di Kassel, per il quale ha diretto numerose produzioni di opera e danza. Per la RuhrTriennale 2006 è stato direttore musicale di Rubens (Esterhazy/Goebel/Stlzl, Musica Antiqua). Dal 2006 lavora come direttore musicale, pianista e attore con Christoph Marthaler in produzioni quali Maeterlinck (NT Gent), Wozzeck (Opéra National de Paris), Riesenbutzbach - Eine Dauerkolonie (Vienna Festival), Papperlapapp (Festival d’Avignon) e +-0 (Katuaq Nuuk/Vienna Festival/Volksbuehne Berlin). Lavora regolarmente al fianco di musicisti come Christoph Homberger, Jan Czajkowski e con registi come Christiane Pohle.

MICHAEL VON DER HEIDE
Il cantante Michael von der Heide, nato nel 1971 nel villaggio di montagna svizzero Amden, conquista pubblico e critica grazie al suo versatile talento musicale unito a charme ed umorismo. La sua voce sembra possedere infinite possibilità, caratterizzata da agili e veloci variazioni di tono che suscitano visioni intense e fanno riemergere nostalgici ricordi nella mente di chi la ascolta.
Ha pubblicato con LIDO il suo nono CD, dato centinaia di concerti in Europa e in Canada e cantato in vari programmi televisivi. Collabora regolarmente con Christoph Marthhaler. Ha calcato le scene teatrali di Zurigo, Avignone, Parigi, Vienna, Berlino, Mosca e di molti altri luoghi.
Grazie alla suo ecclettismo musicale così speciale ha vinto premi prestigiosi come il Silberner Hase per la canzone pop svizzera dell’anno, il Prix Walo, il premio alla canzone tedesca, e diversi dischi d’oro. Ha lavorato, fra gli altri, con Annette Humpe, 2raumwohnung, ich & ich, Ute Lemper e Nina Hagen.

NIKOLA WEISSE
Nata a Bialogard, in Pomerania, attualmente parte della Polonia, Nikola Weisse ha studiato recitazione presso la Westfaelische Schauspielschule di Bochum. Ha calcato le scene dello Staatstheater di Hannover, del Theater am Neumarkt, del Theater Bremen, della Schaubuehne di Berlino, del Theater Basel e dello Schauspielhaus Zurich. Ha recitato in film come Der Gehlfe (The Helper) di Thomas Koerfer e Jack The Ripper (Erotico profondo) con Klaus Kinski. È anche regista. Ha diretto, fra gli altri, Bambule al Theater Bremen e la produzione di Der Messias (The Messiah) di Patrick Barlow, che dopo aver debuttato nel 1988 alla Komdie del Theater Basel è tornata nuovamente nel 2009 a Basilea. Come attrice ha lavorato con registi del calibro di Frank Patrick Steckel, Jrgen Gosch, Herbert Wernicke, Christoph Marthaler, Stefan Pucher, Falk Richter, Elias Perrig e Werner Dueggelin. Nella stagione 2006-2007 Nikola Weisse si è ricongiunta all’ensemble del Theater Basel, mentre dal 2012 è tornata a lavorare come libera professionista.

DURI BISCHOFF 
Nato a Zurigo nel 1971, Duri Bischoff lavora come scenografo sia per il teatro indipendente che per i teatri istituzionali in Svizzera e in Germania. Per il regista Christoph Marthaler ha creato le scenografie di Schutz vor der Zukunft al Vienna Festival 2005, di Sauser aus Italien. Eine Urheberei al Festival di Salisburgo/Ruhrtriennale 2007, di Wstenbuch al Teatro di Basilea e di Oh, it’s like home al Schauspiel di Colonia. Ha firmato inoltre la scenografia di Tre sorelle per la regia di Stefan Pucher allo Schauspielhaus di Zurigo, rappresentato anche nel 2002 al Teatro Incontro di Berlino. Ha lavorato al Teatro Gessnerallee di Zurigo con il regista Michel Schrder per le produzioni diChisciotteUna stagione all’infernoAmphibienmenschCuore di tenebra Babylon. Ha inoltre collaborato con Barbara Weber (Arabische NachtDie Frau von frher), Clemens Sienknecht (Werner SchlaffhorstFrher wird alles besser), Christiane Pohle (Spieler) e Thorsten Lensing e Jan Hein (Der Lauf zum Meer), in produzioni messe in scena nei teatri Stadttheater di Berna, Schauspielhaus di Zurigo, Teatro di Basilea e Spielzeit Europa di Berlino. Per diversi anni ha collaborato strettamente con la regista Anna-Sophie Mahler. Insieme hanno messo in scena Tote Fliegen verderben gute Salben, oltre alle produzioni teatrali musicali ars moriendi e più recentemente Tristano e Isotta.

SARAH SCHITTEK
Sarah Schittek è originaria di Hannover e vive a Zurigo. Dopo aver studiato moda e storia dell’arte ad Hannover e a Berlino, nel 2003 comincia a lavorare come assitente di Anna Viebrock presso il Schauspielhaus di Zurigo, creando nel 2004 i costumi di O.T. Eine Ersatzpassion (O.T. An Ersatz Passion), una produzione diretta da Christoph Marthaler, che quello stesso anno viene invitata al Berliner Theatertreffen. Da allora lavora regolarmente come costumista indipendente al fianco di Christoph Marthaler, oltre che dei registi Schorsch Kamerun, Christiane Pohle e Clemens Sienknecht per il Volksbuehne di Berlino, per il Theater Basel, la Mnchner Kammerspiele e il Schauspielhaus di Zurigo.
MUSICA
San Nicolò Teatro
12 LUGLIO 18:00
...................................................
13 LUGLIO 17:30
...................................................
BIGLIETTI
biglietti:
posto unico € 35,00


IL TUO FESTIVAL
Organizza la tua visita al Festival dei 2Mondi
PROGRAMMA
BIGLIETTERIA
TRASPORTI
HOTEL E RISTORANTI



Feed Newsletter Facebook Twitter Pinterest Youtube
CONTATTISITEMAPCREDITIWEBMASTERENGLISH VERSIONPUBBLICITÀ E TRASPARENZA
Informativa sull'utilizzo dei cookie | Informativa sulla privacy
© Fondazione Festival dei Due Mondi ONLUS • PI 01786480549