SOCIALLY CORRECT 2016

Differenti ma uguali


Associazione "Paolo Ettorre - Socially Correct"
con il patrocinio della
Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità



L’Associazione "Paolo Ettorre Socially Correct" nasce per commemorare la figura di Paolo Ettorre, il quale, durante una trentennale carriera nell’agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi, si è sempre distinto per la sensibilità e per l’impegno nel sociale, facendosi promotore di numerose campagne su temi di rilevanza per la società.
Con l’intento di continuare questo impegno, ogni anno l’Associazione bandisce un concorso, rivolto a studenti che frequentano corsi nel settore della comunicazione, che ha come obiettivo lo sviluppo di una campagna su un tema sociale. La campagna vincitrice darà la possibilità alla coppia creativa di effettuare uno stage presso il reparto creativo dell′agenzia Saatchi & Saatchi.
Il tema scelto per la 9 edizione del concorso è di grande importanza: l’eliminazione degli stereotipi e delle differenze di genere. 
La visione stereotipata in ruoli "maschili e femminili" spesso limita un reale cammino verso la parità e preclude alle donne opportunità di lavoro e di avanzamento sociale/culturale. Oltre a limitare la reale "integrazione" e partecipazione alla vita della famiglia degli uomini, la persistenza di pregiudizi e stereotipi, su cui si fonda la visione sessista della donna, è alla base del fenomeno della violenza contro le donne. 
L’interiorizzazione degli stereotipi di genere avviene nelle primissimi fasi della vita, in famiglia la dove padri e madri rinviano alla prole l’immagine maschile o femminile che costituirà la personalità di base dell’individuo. In seguito a scuola, ostacoli culturali dettati da stereotipi, possono influenzare anche le scelte formative.
L’eliminazione degli stereotipi di genere è fondamentale per combattere ogni forma di violenza basata sui modelli socio-culturali di donne e uomini, per sradicare i pregiudizi, i costumi, le tradizioni e le altre pratiche basate sull’idea dell’inferiorità della donna o su ruoli stereotipati per donne e uomini. 
Il patrocinio e il sostegno che la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità- ha assicurato alla campagna attraverso la diffusione della stessa nell’ambito delle proprie attività di comunicazione istituzionale, hanno l’obiettivo di mettere in atto un cambiamento culturale nella società civile sul tema delle "differenze di genere" con un messaggio forte: valorizzare l’uguaglianza per arrivare all’accettazione della differenza. Uomini e donne sono differenti, ma sono uguali nei ruoli, nei desideri, nelle opportunità. L’unico obiettivo è la crescita della persona.
www.pariopportunita.gov.it 
www.sociallycorrect.it

programma

Saluti di benvenuto
Fabrizio Cardarelli, Sindaco di Spoleto e Presidente Fondazione Festival dei 2Mondi Spoleto Onlus

Introduzione
Annette Ettorre, Presidente Associazione "Paolo Ettorre Socially Correct"

Presentazione campagna vincente

Premiazione vincitori del concorso Socially Correct
Giulia Premi e Giorgia Tronconi del Naba di Milano

Tavola Rotonda
"Educare all’uguaglianza può valorizzare le differenze?"
moderatrice
Elena Biggoggero, giornalista, inviata de La Vita in Diretta RAI 1
intervengono
Valeria Fedeli, Vice Presidente del Senato
Monica Parrella, Dipartimento Pari Opportunità, Presidenza del Consiglio dei Ministri 
Linda Laura Sabbadini, Statistica Sociale
Simona Izzo e Ricky Tognazzi

Conclusione