DOMENICO GNOLI
DISEGNI PER IL TEATRO 1951-1955



a cura di Michele Drascek, Duccio K. Marignoli
con il patrocinio di Regione Umbria
organizzata e prodotta da Fondazione Marignoli di Montecorona
in collaborazione con Archivio Domenico Gnoli di Roma, Comune di Spoleto
allestimento Giorgio Gentili
progetto grafico MAYBE Studio – Giovanni di Natale



L’esposizione Domenico Gnoli. Disegni per il teatro 1951-1955 rientra nella serie di progetti espositivi ed editoriali promosse dalla Fondazione Marignoli di Montecorona di Spoleto, che hanno le caratteristiche di uno "studio". È infatti, una mostra che propone un periodo specifico della produzione di Domenico Gnoli (Roma, 1933 - New York, 1970), uno dei più importanti artisti italiani del Novecento: la creazione di disegni di costumi e di scenografie realizzati dal 1951 al 1955, anni in cui l´artista si dedicò al lavoro teatrale nelle maggiori capitali del teatro europeo, Roma, Parigi e Londra. Tale lasso di tempo è antecedente alla fase in cui l’artista si dedicherà esclusivamente alla pittura e al disegno. Nell’esposizione di Spoleto sono presentati circa settanta schizzi. Le opere in mostra provengono tutte dall’Archivio Domenico Gnoli di Roma e includono: i disegni per i manifesti della versione teatrale di Chéri di Colette prodotta dalla Compagnia Andreina Pagnani e andata in scena al Teatro Eliseo a Roma (1951); i disegni per l’opera di Carlo Gozzi Re Cervo (1953); le scenografie e costumi per La Belle au Bois di Jules Supervielle richieste all’artista da Jean-Louis Barrault (1954); i disegni per lo scenario e i costumi di As You Like It di William Shakespeare diretto da Robert Helpmann all’Old Vic Theatre di Londra (1955); e gli schizzi per una scenografia del balcone di Romeo e Giulietta (1955).

informazioni:
Palazzo del Comune
dal 2 luglio al 1 ottobre 2017
opening 1 luglio 2017 ore 15.00
orari:
dall’1 al 16 luglio
dal lunedì al venerdì
dalle 16.30 alle 20.30 
sabato e domenica
dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 23.30
dal 17 al 31 luglio
lunedì e martedì dalle 10.30 alle 13,30 
dal venerdì alla domenica dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.30
mercoledì e giovedì chiuso
dall’1 al 31 agosto
tutti i giorni
dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.30
dall’1 al 10 settembre
tutti i giorni
dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30
dall’11 settembre all’1ottobre
lunedì, martedì e venerdì
dalle 10.30 alle 13.30 
sabato e domenica
dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30
mercoledì e giovedì chiuso



DOMENICO GNOLI | (Roma, 1933 - New York, 1970) È stato uno dei maggiori artisti italiani del Novecento, erede della tradizione "non eloquente" dell’arte italiana ed inventore di una pittura di oggetti e dettagli rappresentati in scala monumentale. È stato anche un notevole illustratore per riviste e libri, e giovanissimo scenografo. Disegnando scenografie caratterizzate da una forte componente fantastica, neobarocca e surrealista, tra i 18 e i 22 anni lavorò con registi, festival e teatri prestigiosi, come la Compagnia Cesco Baseggio (Roma), collaborò con Jean-Louis Barrault (Parigi), con lo Shakespeare Festival (Zurigo), l’Old Vic Theatre (Londra). Ebbe subito un successo internazionale, ma decise di abbandonare il teatro per dedicarsi alla pittura, affiancata dai disegni. Iniziò un’intensa carriera di pittore e illustratore esponendo in America (Sagittarius Gallery, New York, 1956), Inghilterra (Arthur Jeffress Gallery, Londra, 1957) e Italia (Galleria L’Obelisco, Roma, 1957). Sviluppò una raffinata espressione pittorica, recensita come frutto degli influssi di metafisica, primitivi italiani, Klee, Campigli, Dubuffet, per citarne alcuni. Nel 1964, risolse la sua ricerca: Gnoli approdò al mondo dei dettagli ingigantiti - oggetti, particolari di vestiario, capigliature. L’unicità della sua pittura non ha riscontri diretti nelle esperienze pittoriche a lui contemporanee. L´attenzione crescente di critica e pubblico ne è conferma. Continuò sempre il lavoro di illustratore (riconoscimento dall’American Society of Illustrators, 1966) ed espose le sue opere in diverse occasioni (XXII Salon de mai, Parigi; Henie - Onstad Foundations, Høvikodden; Galleria Galatea, Torino,1966; Documenta 4, Kassel, 1967; Palais des beaux-arts, Bruxelles; Sidney Janis Gallery, New York, 1968).

Palazzo del Comune
01 LUGLIO 15:00
...................................................
02 LUGLIO 10:30
...................................................
03 LUGLIO 16:30
...................................................
04 LUGLIO 16:30
...................................................
05 LUGLIO 16:30
...................................................
06 LUGLIO 16:30
...................................................
07 LUGLIO 16:30
...................................................
08 LUGLIO 10:30
...................................................
09 LUGLIO 10:30
...................................................
10 LUGLIO 16:30
...................................................
11 LUGLIO 16:30
...................................................
12 LUGLIO 16:30
...................................................
13 LUGLIO 16:30
...................................................
14 LUGLIO 16:30
...................................................
15 LUGLIO 10:30
...................................................
16 LUGLIO 10:30
...................................................
BIGLIETTI
ingresso gratuito
SFOGLIA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto60
SCARICA
IL PROGRAMMA
Tutti gli spettacoli e gli eventi di Spoleto60 da scaricare
ACQUISTA ORA
I BIGLIETTI
Biglietteria Online
Per info e prenotazioni visita la pagina
BIGLIETTERIA