TAKIGI NŌ DELLA SCUOLA HŌSHŌ
SPETTACOLO DI NŌ ALLA LUCE DEI FALÒ

Scheda|Informazioni|Biografie|Fotografie

SCHEDA

Programma

Kyōgen 
SANBASŌ, KAGURASHIKI
con Norihide Yamamoto Sanbasō

Maibayashi 
TAKASAGO 
con Yusuke Kanai La divinità di Sumiyoshi, shite 
Jiutai (coro)
Norimasa Takahashi, Katsunori Yabu, Kouki Sano, Takashi Kawase, Tetsuya Kidani

Nō 
YOROBOSHI
con
Kazufusa Hōshō Shuntokumaru, shite 
Hiroshi Obinata Takayasu, il padre di Shuntokumaru, waki
Norishige Yamamoto Il servitore di Takayasu, ai-kyogen
Jiutai (coro) 
Takashi Takeda, Satoshi Nozuki, Norimasa Takahashi, Katsunori Yabu, Kouki Sano, Takashi Kawase
Kōken (assistenti)
Yusuke Kanai, Tetsuya Kidani


musicisti
Ryūichi Onodera Nōkan (flauto)
Mitsuhiko Sumikoma Kotsuzumi (piccolo tamburo a clessidra)
Rokunosuke Iijima Ōtsuzumi (grande tamburo a clessidra)
Akio Mugiya Taiko (tamburo)

sopratitoli in italiano a cura di Bonaventura Ruperti
direttore di scena Kenichi Nomura (mihoproject)
direttori di produzione Akiko Sugiyama, Mihoko Akutagawa

con il sostegno di The Japan Foundation
in collaborazione con Change Performing Arts, City of Kanazawa
tour organizzato da Public Interest Corporation Hōshō-Kai
Una vera immersione nella suggestiva e ieratica atmosfera del e del kyōgen, antiche forme tradizionali di teatro giapponese che vantano 650 anni di storia. Tre le pièce che compongono questa rappresentazione di takigi nō, spettacolo illuminato dalla luce vibrante del fuoco delle torce. In scena alcuni fra i più rinomati attori del teatro nō in Giappone.
 
SANBASŌ fa parte dell’antichissima opera Okina, e, piuttosto che una pièce teatrale, può essere considerato un rito sacro. L’attore del genere kyogen, che lo esegue, fa tintinnare dei sonagli, muovendo aggraziati passi di danza e mimando il gesto della semina. In una sorta di cerimonia rituale, egli celebra e invoca la prosperità del raccolto.
 
TAKASAGO racconta la storia della divinità del Tempio di Sumiyoshi dove questa appare e danza per celebrare la pace nel mondo. La rappresentazione fa parte del genere maibayashi in cui viene messa in scena solo la parte culminante di un determinato repertorio teatrale.
 
YOROBOSHI è un dramma del teatro nō che racconta del figlio di Takayasu, Shuntokumaru, divenuto cieco in giovane età e bandito dalla casa familiare a causa di false accuse. Egli si aggira nei dintorni del Tempio Shitenoji a Osaka, e per via del suo passo instabile, la gente lo chiama "Yoroboshi" (il monaco debole). Dopo alcuni anni, Takayasu, spinto dal senso di colpa, viaggia per tutto il Giappone alla ricerca di suo figlio fino a giungere al Tempio Shitenoji. Mentre, in atto di penitenza, fa offerte ai poveri, ecco che fra quelli appare Yoroboshi. Takayasu rimane colpito da quel monaco cieco e gentile, per poi realizzare che si tratta di suo figlio Shuntokumaru. Per evitare di attirare l´attenzione della gente, Takayasu decide di rivelargli la verità al giungere della sera. Suggerisce a Yoroboshi di praticare il jissokan, un tipo di meditazione che, messa in atto alla luce del tramonto, induce la mente all’illuminazione. Yoroboshi immagina il suggestivo scenario di Namba, dove viveva in passato, quando comincia a delirare, barcolla e si dispera per la sua cecità. Al calare dell’oscurità, Takayasu rivela al figlio che è suo padre. Shuntokumaru si vergogna del suo stato e prova a fuggire, ma Takayasu lo raggiunge, lo prende per mano e lo porta a casa.

INFORMAZIONI

28 Giugno
20:00
San Nicolò Chiostro
BIGLIETTI
ACQUISTA
posto unico €50,00
29 Giugno
20:00
San Nicolò Chiostro
BIGLIETTI
ACQUISTA
posto unico €50,00

BIOGRAFIE
GLI ARTISTI

KAZUFUSA HŌSHŌ
Kazufusa HŌSHŌ è il XX caposcuola della scuola di attori nō HŌSHŌ, diretto discendente del fondatore originario. Leggi
YUSUKE KANAI
Nato nel 1959 è figlio maggiore dell’attore shite di scuola HŌSHŌ, Akira KANAI. Leggi
HIROSHI OBINATA
Nato nel 1968 nella prefettura di Nagano. Leggi
NORISHIGE YAMAMOTO
Nato a Tokyo nel 1977 ha studiato sotto la guida di Tōjirō YAMAMOTO e di suo padre Noritoshi YAMAMOTO. Leggi

FOTOGRAFIE