Al di là delle “prime” Colonne d’Ercole

La Sardegna di Atlante,
primo centro del mondo

Museo Diocesano

sabato 10 Luglio Ore 15:00

Parla Sergio Frau
giornalista, scrittore e curatore del Museo di Sorgono al centro della Sardegna

S’inabissa per sempre nell’Oceano Atlantico di oggi l’Atlantide delle Fantasticherie. Riappare a sorpresa, nel nostro Mediterraneo d’Occidente, l’Isola di quell’Atlante che 15 autori greci ci giurano al Centro del Mondo. E così ritrova la sua Prima Storia la Sardegna, Isola Sacra per tutti, messa lì a spaccare in due il 40° parallelo nord, il primissimo equatore. E sì: senza mappe bugiarde tutto torna a posto… Se davvero le “prime” Colonne d’Ercole (di cui scrivono Pindaro, Erodoto, Platone & C. tra il VI e il III secolo a.C.) all’inizio erano al Canale di Sicilia, tutto va reinterpretato. Unesco, Accademia dei Lincei, Società Geografica Italiana hanno detto sì: le Colonne prima di finire a Gibilterra, trascinate laggiù per aggiornare le nuove geografie alessandrine, hanno avuto una prima postazione al Canale di Sicilia, frontiera tra Mondo Greco e Mondo Fenicio. Geografia? Certo. Ma non solo: quella nuova cartografia criptò e spaesò la Prima Storia. Per ventidue secoli tutte le testimonianze dei Greci più autorevoli, espulse dalle loro postazioni originarie, ricercate al di là di Gibilterra, divennero fantasticherie, misteri, sciocchezze. Eppure quegli stessi loro racconti – uscendo dalle “prime” Colonne al Canale di Sicilia – tornano a farsi reatà: si approda a una Sardegna strabiliante, ricca di tutto, prima paradiso, poi – per colpa del suo mare che la tradì – inferno di malaria e abbandoni…Rileggere gli Antichi per verificare e crederci.