Gira il tuo Smartphone
(o allarga la finestra del tuo browser)
Turn your Smartphone
(or enlarge your browser window)
Logo new website Molteni Vernici
53

Barbablù

Barbablù in miniatura. Un poema visivo a misura di marionetta.

da
Saturday
3
July
2010
ore
15:00
da
2010
ore
a
Saturday
3
July
Ore
20:00
da
2010
ore
da
2010
ore
da
2010
ore
da
2010
ore
Teatro

Sinossi

In concomitanza con il ventesimo anniversario dalla scomparsa di Daniele Lievi e di una mostra dedicata alla sua figura di artista, scenografo e costumista, il CTB Teatro Stabile di Brescia, propone un nuovo allestimento del Barbablù di Georg Trakl, per la regia di Cesare Lievi, con le scene originali di Daniele Lievi.
Raffinato spettacolo rappresentato una prima volta alla Biennale di teatro nel 1984 e ripreso nel 1992 al Festival di Cividale del Friuli con grande successo nella doppia versione italiana e tedesca (Daniele Lievi, premio UBU alla memoria in occasione di quest’ultima ripresa), il Barbablù è tratto da un frammento lirico - originariamente concepito come spettacolo per marionette - di Georg Trakl, uno dei più grandi poeti austriaci vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento.
Lo spettacolo definito all’esordio poema visivo che si impone per l’estrema raffinatezza della messinscena e la straordinaria adesione allo spirito dell’autore, è ricco di spunti visionari e di apparizioni che riprendono la poetica del “fuori scala” tipica del teatro di marionette, a cui continuamente si allude.

(…) la doppia proposta in versione tedesca e italiana di uno spettacolo quasi “in miniatura”, l’incantevole Barbablù che Cesare e Daniele Lievi, regista e scenografo/costumista, hanno tratto da un testo frammentario, originariamente concepito come spettacolo per marionette, del poeta austriaco Georg Trakl. Nella sua vita breve e sventurata, Trakl fu ossessionato dal disfacimento e dalla morte sentiti anche, o soprattutto, come “orizzonte” dell’amore, e non può così sorprendere il suo interesse per la leggenda di Barbablù. Trakl aveva, quando scrisse questa fiaba drammatica, 23 anni; a 27, nel 1914, morì stroncato dall’infelicità e dalla droga. Nello spettacolo il testo lievita e si scompone in una sorta di poema visivo, un fluido mosaico di apparizioni che trae partito dalla poetica del “fuori scala” e del ritagliamento implicita nel teatro di marionette, a cui continuamente e sottilmente si allude, per conciliare nel più inatteso e suggestivo dei modi l’infinita delicatezza mortuaria dell’art nouveau e il rigore compositivo dell’arte astratta (per fare due nomi universalmente noti, Klimt e Mondrian).Più che mettere in scena la terribile fiaba, i Lievi la raccontano ex novo con le immagini, con i corpi degli attori fatti immagini, o meglio con il conflitto che corpi e immagini sostengono per apparire, per esistere, fra le strettoie di una geometria in movimento fatta di paratie nere che scorrono, si chiudono, si richiudono, di luttuose crociere, di precipiti ghigliottine. Esse, le immagini, hanno funzione primaria di parola; e le parole di Trakl diventano immagine sonora accanto alle musiche della lancinante colonna sonora. E tutto dentro una “scatola” che offre un’apertura scenica di due metri per due! Con Barbablù ebbe inizio nell’84 (per merito di Franco Quadri, che propose alla Biennale di Venezia lo spettacolo prodotto “privatamente” dai due autori) la vicenda artistica dei Lievi. Lo spettacolo fu riproposto l’anno scorso, dopo la scomparsa di Daniele, in una produzione del Burgtheater di Vienna di cui Cesare è diventato nel frattempo uno dei registi più prestigiosi; e la critica di lingua tedesca l’ha ritenuto miglior spettacolo del ‘91. Lo ricordo con gioia, perché ammiravo da tempo il lavoro d’entrambi e perché ritengo Cesare uno dei più interessanti registi di questi anni.Giovanni Raboni

Crediti

Programma

di Georg Trakl
traduzione e regia Cesare Lievi
scenografia e costumi Daniele Lievi
progetto luci Gigi Saccomandi

con Emanuele Carucci Viterbi, Maria Alberta Navello, Cecilia Campani, Jacopo Crovella, Marco Cupellari, Ermelinda Pansini

produzione Centro Teatrale Bresciano – Teatro Stabile di Brescia

assistente alla regia Idelson Da Silva Costa

fonico Flavio Martins dos Santos

elettricisti Roberto Chiodi, Alberto Bonometti

realizzatrice scenografa Rossella Zucchi

ufficio stampa Bianca Simoni

Le scene sono state costruite nel laboratorio del CTB Teatro Stabile di Brescia - responsabile del laboratorio Guglielmo Fratti

Programma di Sala

scarica pdf

Date & Biglietti

INFO BIGLIETTERIA
Sat
03
Jul
2010
ore
15:00
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
ore
Orari Evento
28 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
29 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
30 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
01 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:15
14:15
15:30
16:30
17:45
20:30
21:30
02 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:15
14:15
17:30
18:30
19:45
20:45
21:45
04 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
05 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
06 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
07 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
08 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
20:45
21:45
09 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:00
14:15
17:30
18:30
19:45
20:45
21:45

Playlist

Immagini

No items found.

Immagini

No items found.

Video

No items found.

Biografie

No items found.

Rassegna Stampa

No items found.

Eventi correlati

No items found.

Eventi nella stessa Categoria

53

PROGRAMMA COMPLETO
1
July
2010
Cinema Sala Frau
TeatroLab - Incontro con Anna Marchesini

Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”

3
July
2010
Teatrino delle 6 Luca Ronconi
3
July
2010
Teatro Romano
TeatroLab - ExAmleto

Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”

19
June
2010
Teatrino delle 6 Luca Ronconi