Gira il tuo Smartphone
Turn your Smartphone
Logo new website Molteni Vernici
67

Lizz Wright

Biglietti: da 48 € a 60 €
Acquista
Acquista
prenota
da
Thursday
11
July
2024
ore
21:30
da
2024
ore
a
Thursday
11
July
Ore
21:30
da
2024
ore
da
2024
ore
da
2024
ore
da
2024
ore
Durata 90 minuti
Musica

Sinossi

Con la sua voce inimitabile che il New York Times definisce «un contralto morbido e scuro, dotato di qualità che si potrebbero associare al bourbon invecchiato in botte o alla pelle morbida come il burro», Lizz Wright trascende le divisioni sociali grazie a una forza interpretativa che riflette il tessuto culturale americano.

Fra le più grandi interpreti americane contemporanee, Wright trae ispirazione dalla sua educazione nel Sud della Georgia dove esordisce come direttrice musicale di una piccola chiesa di cui il padre era il pastore.

«Le mie influenze sono molto chiare. È sufficiente ascoltare la mia musica» racconta. «La mia era una famiglia molto spirituale e fortemente legata alla terra avendo da generazioni una tradizione contadina. Ciò che senti nella mia musica non è solo il mio retaggio afro-americano ma anche quello di una persona che vive connessa alla terra. Cerco di distaccarmi dagli stereotipi e di cantare la mia personalità di donna e di essere umano su questa Terra».

A 23 anni raggiunge la vetta delle classifiche jazz di Billboard con il suo primo album Salt, a cui seguono Dreaming Wide Awake, The Orchard e Fellowship, un set gospel-heavy che comprende la prestigiosa collaborazione con i Kindred Spirits, Me’Shell Ndegéocello e Angélique Kidjo. Con l’etichetta Concord, pubblica Freedom & Surrender e Grace, album registrato con il produttore Joe Henry e acclamato dalla critica mondiale come testimonianza del profondo legame di Wright con il Sud e la sua musica, un mix di folk contemporaneo e tradizionale, gospel, blues, jazz e soul.

Nel 2022 con l’album live Holding Space lancia la sua casa discografica indipendente, la Blues & Greens Records, con l'obiettivo di creare un circuito sostenibile per gli artisti.

A Spoleto Wright presenta il suo ultimo album Shadow.

Crediti

Programma

voce Lizz Wright

pianoforte e organo Kenny Banks Sr.

basso Ben Zwerin

chitarra Adam Levy

batteria Ivan Edwards

in collaborazione con Umbria Jazz

Si avvisa che le date e gli orari potranno subire variazioni.
Per aggiornamenti consultare il sito www.festivaldispoleto.com

Programma di Sala

scarica pdf

Date & Biglietti

Biglietti: da 48 € a 60 €
INFO BIGLIETTERIA
Thu
11
Jul
2024
ore
21:30
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
ore
Teatro Romano
Orari Evento
28 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
29 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
30 Giugno
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
01 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:15
14:15
15:30
16:30
17:45
20:30
21:30
02 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:15
14:15
17:30
18:30
19:45
20:45
21:45
04 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
05 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
06 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
07 Luglio
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
19:45
20:45
08 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:00
14:15
15:15
16:30
17:30
18:30
20:45
21:45
09 Luglio
10:00
11:00
12:00
13:00
14:15
17:30
18:30
19:45
20:45
21:45

Playlist

Immagini

No items found.

Immagini

No items found.

Biografie

Lizz Wright

Fra le più grandi cantanti americane moderne, con un'illustre carriera ventennale che trascende le divisioni sociali, Wright trae ispirazione dalla sua educazione nel Sud della Georgia, dove era la direttrice musicale di una piccola chiesa di cui il padre era pastore. Il canto di chiamata e risposta con la congregazione della chiesa è stato il suo primo incontro con la musica. A 23 anni firma con la Verve Records per la pubblicazione del suo album di debutto, Salt, che raggiunge la vetta delle classifiche di jazz contemporaneo di Billboard. Prosegue a registrare per Universal Music Group e pubblica gli album Dreaming Wide Awake (2005), The Orchard (2008) e Fellowship (2010). Per Concord, Wright pubblica Freedom & Surrender (2016) - con il singolo Lean In, inserito nella playlist dell'estate 2016 del Presidente Obama - e Grace (2017). Wright lancia la sua casa discografica indipendente, la Blues & Greens Records, con il lancio nel 2022 di Holding Space, album live (prodotto da Christian Ulbrich) registrato in occasione di un concerto a Berlino nel 2018, a cui segue un cortometraggio, Holding Space, prodotto da Monica Haslip e Lynne Earls. Dopo vent’anni di contratti con le grandi etichette, per la prima volta nella sua carriera la Wright è proprietaria delle sue registrazioni. La Blues & Greens Records crea un ecosistema sano con pratiche commerciali sostenibili. Nel 2024, Wright pubblica il suo album di debutto in studio, Shadow, prodotto da Chris Bruce e prodotto da Lizz Wright su Blues & Greens Records (con licenza/distribuzione tramite Lightyear Entertainment/Virgin Music). L’album contiene cinque brani originali e celebra l'intimità dell'amore romantico, della perdita, della comunità e della guarigione. Per Shadow Wright lavora con Ryan Freeland e con la leggenda della musica Bonnie Raitt. Shadow vede la partecipazione di acclamati artisti come Angelique Kidjo e Meshell Ndegeocello.

Rassegna Stampa

No items found.

Eventi correlati

No items found.

Eventi nella stessa Categoria

67

PROGRAMMA COMPLETO
Girl Crazy. Concerto finale

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Barbara Hannigan

14
July
2024
Piazza Duomo
5
July
2024
Teatro Romano
6
July
2024
Chiesa di Sant'Agata
29
June
2024
Chiesa di Sant'Agata